Menu
   Home
   Chi siamo
   Iscrizione
   Contatti
   Lo Statuto
   Raduni
   Links
   Le storiche
   Le attuali
   Fotogallery
   Gadgets

Aree tematiche
    1- Cuore Alfista
    2-Posta dall'A.R.
    3-La stampa
    4-Incontri
    5-Sicurezza
    6-Speciali
    7-Gli uomini
    8-Tecnica
    9-Tuning
   10-Le Alfa
   11-Modellismo
   12-Aut.Storico
   13-La Storia
   14-Arese
   15- Pomigliano
   16-Libri
   17-Pol. Aziendali
   18-C.della strada
   19-Rass. stampa
   20-Centenario
   21-Restauri
   22-Le altre
   23-Marchionnate
   24-Materiale
   25-Formula 1

Partecipa anche tu
STORICHE
Alfa 24 HP
1910 - E tutto ebbe inizio
Anno: 1910
di: Roberto Petrini    Pubblicato il 09/07/2009    (Letture 303)

L'ALFA 24 HP è la prima autovettura realizzata dalla casa del portello, prodotta dal 1910 al 1920.

Alfa Romeo G1

Anno: 1921
di: Roberto Petrini    Pubblicato il 15/11/2009    (Letture 54)

La G1 può essere considerata a pieno titolo la prima “Alfa Romeo”; infatti, prodotta tra il 1921 ed il 1922, è stata la prima automobile che alloggiava nel cofano il nuovo marchio, raffigurante la croce viscontea e il biscione simbolo della città di Milano. La modifica del logo si rese necessaria quando, nel 1918, con l’acquisto della fabbrica da parte dell’Ing. Nicola Romeo, la denominazione aziendale fu cambiata in Alfa Romeo.

Alfa Romeo 20-30 HP
La prima di Nicola Romeo
Anno: 1921
di: Roberto Petrini    Pubblicato il 10/07/2009    (Letture 272)

Fu il primo modello torpedo della Casa. Fu costruira in 124 esemplari dal 1921 al 1922, anno in cui fu sostituita dalla Alfa Romeo RM.
Costava quasi il triplo di una "Ford Modello T", ma puntava su una elevata qualità e su prestazioni notevoli per l'epoca.

Alfa Romeo RL
La prima sportiva del biscione
Anno: 1922
di: Roberto Petrini    Pubblicato il 10/07/2009    (Letture 1766)

Fu prodotta dal 1922 al 1927 e prese il posto delle vetture sportive costruite fino ad allora sulla meccanica della 24HP. Fu la macchina di Enzo Ferrari, e la prima a fregiarsi del quadrifoglio verde su fondo bianco come portafortuna.
Compresi i modelli sportivi ne furono costruire 2.640.

Alfa Romeo RM
Fu anche in versione cingolata
Anno: 1923
di: Roberto Petrini    Pubblicato il 10/07/2009    (Letture 590)

Fu la sorella minore della più blasonata RL. Motore a quattro cilindri andava a sostituire la 20-30HP, anche se all'inizio fu usata anche per delle competizioni sportive.
Ne furono prodotti circa 500 esemplari, compresi alcuni in versione semicingolata, su licenza della Citroen, dei quali ne è però sopravvissuto un solo esemplare.

Alfa Romeo 6C 1500

Anno: 1927
di: Roberto Petrini    Pubblicato il 15/11/2009    (Letture 34)

Con 6C si intendono una serie di modelli di automobile tutti caratterizzati da una motorizzazione a 6 cilindri che nelle varie versioni ed evoluzioni furono prodotti negli stabilimenti della casa milanese dal 1927 al 1950.

Alfa Romeo bimotore
L'Alfa Romeo rubata dal cavallino
Anno: 1935
di:    Pubblicato il 04/07/2009    (Letture 4082)

Per contrastare lo strapotere di Mercedes e Auto Union, Enzo Ferrari fece modificare il telaio della "P3" e lo dotò di due motori, uno davanti e l'altro nella coda. Il risultato fu un mostro di potenza, velocissimo ma inguidabile. Sarebbe stato un fallimento, se non fosse stato per Nuvolari che conquistò il primato mondiale di velocità sulla Firenze-Mare, superando i 323 km/h.

Alfetta: una storia lunga quasi cinquant'anni

Anno: 1937
di: Roberto Petrini    Pubblicato il 01/07/2009    (Letture 1126)

Come si addice ad una grande protagonista, l’Alfetta, la mitica Alfa Romeo “158/159”, uscì di scena quando ancora il pubblico batteva le mani.
Gli anni più gloriosi della Casa del Biscione nello sport, sono legati proprio alle prime due edizioni del campionato del mondo di F1, quando, per due anni di seguito, Nino Farina prima e Juan Manuel Fangio poi, svettarono nei mondiali '50 e '51.

Alfa Romeo 1900 SS Zagato
L'Alfa Romeo 1900 di viale Certosa
Anno: 1951
di:    Pubblicato il 04/07/2009    (Letture 670)

Da Automobilismo d'Epoca di maggio 2006
Realizzata seguendo l’istinto, con un occhio attento all’aerodinamica e un altro all’impiego della minor quantità possibile di metallo e vetro per risparmiare peso, la carrozzeria della 1900 di Galluzzi trovò come problema principale le dimensioni del motore, che le lamiere dovettero avvolgere assumendo una forma che ricordava quella delle carenature dei motori degli aerei da caccia della guerra da poco terminata.

Giulietta berlina - 1955
Arrivò dopo la coupè ma fu comunque un gran successo
Anno: 1955
di:    Pubblicato il 04/07/2009    (Letture 167)

La berlina è nata nel 1955. Due anni dopo l'affiancò una “pepatissima” TI (turismo Internazionale), che toccava anche i 160 km/h. Ed è proprio lei l’auto del miracolo che risollevò le sorti dell’Alfa Romeo: da sola costituisce la metà delle vendite complessive di quei tempi. In totale furono costruite quasi 180.000 Giulietta, tutte con una vocazione sportiva spiccatissima, confermata dai successi agonistici conseguiti nelle varie Mille Miglia, Targa Florio e Tour de France.

Pagina 1    Succ.
   

































            

Amministrazione