Menu
   Home
   Chi siamo
   Iscrizione
   Contatti
   Lo Statuto
   Raduni
   Links
   Le storiche
   Le attuali
   Fotogallery
   Gadgets

Aree tematiche
    1- Cuore Alfista
    2-Posta dall'A.R.
    3-La stampa
    4-Incontri
    5-Sicurezza
    6-Speciali
    7-Gli uomini
    8-Tecnica
    9-Tuning
   10-Le Alfa
   11-Modellismo
   12-Aut.Storico
   13-La Storia
   14-Arese
   15- Pomigliano
   16-Libri
   17-Pol. Aziendali
   18-C.della strada
   19-Rass. stampa
   20-Centenario
   21-Restauri
   22-Le altre
   23-Marchionnate
   24-Materiale
   25-Formula 1

Lo Statuto - regolamentazione del Club
Articoli e commi che guidano la vita del socio
di: Staff   Pubblicato il 09/03/2008    (Letture 5482)

Pubblichiamo la stesura definitiva dello Statuto sociale del club CuoreAlfista, approvato all'unanimità e sottoscritto dai soci fondatori di questo Club.

Lo statuto del Club

  Art. 1 - Denominazione dell'Associazione

  Art. 2 - Sede dell'Associazione

  Art. 3 - Scopi dell'Associazione

  Art. 4 - Organizzazione dell'Associazione

  Art. 5 - Il Presidente

  Art. 6 - Il Consiglio di Amministrazione

  Art. 7 - Il Comitato direttivo (Staff)

  Art. 8 - I delegati distrettuali

  Art. 9 - Acquisto della qualità di socio

  Art. 10 - Perdita della qualità di socio

  Art. 11 - Fondo comune

  Art. 12 - Scioglimento dell'Associazione

  Art. 13 - Aree interattive del sito internet dell'Associazione

  Art. 14 - Responsabilità

  Art. 15 - Rinvio






Art. 1
Denominazione dell'Associazione

1.1 E' costituita l'Associazione culturale denominata "Amici Alfa Romeo Cuore Alfista” ovvero “A.A.R. Cuore Alfista”
1.2 L'associazione si ispira allo Statuto del Registro Italiano Alfa Romeo.

Art. 2
Sede dell'Associazione

2.1 L'Associazione ha sede in Caserta, Vicolo f. Della Ratta,13.
Il Consiglio di Amministrazione può con proprie delibere istituire sedi secondarie, delegazioni, uffici e recapiti.

Art. 3
Scopi dell'Associazione

3.1 L'Associazione, non avente scopo di lucro, ha il fine di:
  • A. promuovere l'interesse per le automobili Alfa Romeo di ogni tipo ed epoca e per il marchio Alfa Romeo e la loro salvaguardia;
  • B. riunire in sodalizio i possessori di automobili Alfa Romeo di ogni tipo ed epoca, anche attraverso un sito internet;
  • C. patrocinare e organizzare manifestazioni, raduni, incontri sociali e iniziative culturali coerenti con gli altri scopi sociali sopra indicati
  • D. la salvaguardia dell’Alfa Romeo, fabbrica di automobili fondata da Nicola Romeo.

    Art. 4
    Organizzazione dell'Associazione

    4.1 L’Associazione è amministrata da un Consiglio di Amministrazione composta dai 4membri fondatori e finanziatori.
    Il CdA nomina un Presidente, con poteri di firma e rappresentanza.
    Il CdA costituisce un comitato direttivo, detto Staff.
    Tutte le cariche sociali si intendono a titolo gratuito.

    Art. 5
    Il Presidente

    5.1 Il Presidente dell'Associazione, presiede il Consiglio di Amministrazione e il Comitato direttivo e rappresenta l'Associazione di fronte ai terzi.
    5.2 Il Presidente, per i raduni e le manifestazioni in cui per un qualunque motivo non possa essere fisicamente presente, nomina un proprio delegato legittimato a rappresentarlo nel pieno rispetto delle direttive previamente impartite; i poteri derivanti da tale delega speciale si intendono limitati alla sola occasione a cui la delega si riferisce.

    Art. 6
    Il Consiglio di Amministrazione

    6.1 Il Consiglio di Amministrazione è composto dai quattro fondatori e finanziatori.
    Esso amministra il fondo comune dell'Associazione, delibera in materia di modificazioni statutarie, nomina o revoca gli altri membri del Comitato direttivo, decide sullo scioglimento dell'Associazione.
    6.2 Le deliberazioni vengono assunte con la maggioranza di almeno il 75% dei componenti (tre finanziatori favorevoli su quattro), anche a distanza, attraverso l'ausilio di sistemi informatici e telematici.

    Art. 7
    Il Comitato direttivo (Staff)

    7.1 Del Comitato direttivo fanno parte di diritto tutti i quattro membri del Consiglio di Amministrazione. Essi nominano altri cinque coordinatori, i quali non partecipano al finanziamento dell'Associazione e restano in carica per un periodo di sei mesi.
    7.2 Il Comitato direttivo amministra l'Associazione indirizzandone l'attività, nomina i Delegati distrettuali, nomina i soci onorari, delibera sulle domande di ammissione degli aspiranti soci ordinari, delibera sull'esclusione dei soci ordinari e dei soci onorari.
    7.3 Le deliberazioni vengono assunte con la maggioranza di almeno il 51% dei componenti (cinque coordinatori favorevoli su nove), anche a distanza, attraverso l'ausilio di sistemi informatici e telematici.
    7.4 Salvo deroga di volta in volta concessa all'unanimità dal Comitato direttivo, le cariche di Coordinatore e di Delegato distrettuale sono incompatibili con: la titolarità di cariche direttive e/o organizzative o anche la qualità di semplice socio in altri sodalizi e associazioni aventi anch'essi lo scopo istituzionale di riunire possessori e/o estimatori di uno o più modelli di automobile; la partecipazione alle aree interattive dei siti internet dei medesimi sodalizi e associazioni. Eventuali violazioni possono dar luogo ad espulsione immediata e senza preavviso dal Comitato direttivo.

    Art. 8
    I Delegati distrettuali

    8.1 I Delegati Distrettuali, nominati e sempre revocabili dal Comitato direttivo, svolgono funzione di supporto logistico sul territorio per i soci residenti nel distretto di loro competenza e per lo stesso Comitato direttivo, il quale provvede anche a definire i confini territoriali dei vari distretti. Ogni Delegato, nell'ambito del proprio distretto, ha la responsabilità per quanto concerne la gestione dei contatti diretti con soci, istituzioni e aziende locali. E' suo preciso dovere tenere costantemente aggiornato il Comitato direttivo in merito ai contatti avvenuti; al Comitato medesimo egli dovrà sempre rendere conto del suo operato.

    Art. 9
    Acquisto della qualità di socio

    9.1 I soci dell'Associazione possono essere Soci Fondatori, Soci Finanziatori, Soci Ordinari, Soci Onorari.
    9.2 Soci Fondatori sono coloro che inizialmente hanno dato vita all'Associazione stessa; essi sono individuati nelle persone dei soci Oscar Caffi, Marco Franco D’Arco, Gianluigi Lenguito e Roberto Petrini. i quali sono membri di diritto del Consiglio di Amministrazione e del Comitato direttivo . Ai Soci Fondatori compete il potere di veto in merito a qualunque deliberazione del Consiglio di Amministrazione e del Comitato direttivo .
    9.3 Soci Finanziatori sono coloro che, in parti uguali, partecipano alle spese di gestione ordinaria e straordinaria dell'Associazione; essi sono individuati nelle persone dei soci , Oscar Caffi, Marco Franco D'Arco, Gianluigi Lenguito, Roberto Petrini. I Soci Finanziatori sono membri di diritto del Consiglio di Amministrazione e del Comitato direttivo.
    9.4 Soci Ordinari sono tutti coloro che, possedendo almeno una vettura Alfa Romeo e condividendo principi ispiratori e modalità operativa dell'Associazione, richiedano annualmente di venire ammessi secondo le indicazioni e sulla base dei requisiti di iscrizione determinati dal Comitato direttivo e sempre pubblicati nell'apposita area del sito internet dell'Associazione. Il Comitato direttivo può deliberare sulle domande di ammissione, motivandone l’eventuale rigetto, e può nominare Soci Onorari che abbiano particolari benemerenze nella promozione e nel sostegno dell’Associazione o che siano animati da grande passione nei confronti del marchio Alfa Romeo.
    9.5 La qualità di socio è intrasmissibile.
    9.6 Ogni socio ha il diritto di partecipare alle attività dell’Associazione coerenti con gli scopi sociali e ha l’obbligo di osservare le regole previste dal presente Statuto e le delibere del Consiglio di Coordinamento.

    Art. 10
    Perdita della qualità di socio

    10.1 La qualità di socio viene persa per recesso, decadenza o esclusione.
    10.2 L’associato può sempre recedere dall’Associazione, mediante dichiarazione comunicata per iscritto (anche via posta elettronica) al Comitato direttivo. La dichiarazione di recesso ha effetto immediato.
    10.3 La decadenza avviene per morte o perdita della capacità di intendere e di volere.
    10.4 L'esclusione è decisa dal Comitato direttivo, con delibera motivata, nei seguenti casi:
  • A. svolgimento di attività in contrasto o concorrenza con quella dell'Associazione;
  • B. non ottemperanza del socio alle disposizioni statutarie o alle delibere del Comitato direttivo
  • C. sopraggiunta non conformità del socio ai requisiti di iscrizione determinati dal Comitato direttivo e sempre pubblicati nell'apposita area del sito internet dell'Associazione;
  • D. atteggiamento offensivo, derisorio o ironicamente denigratorio nei confronti di altri soci o di vetture Alfa Romeo, indipendentemente dall'epoca a cui esse appartengano,e/o dalle diverse caratteristiche tecniche che le distinguono;
  • E. alienazione di tutte le proprie vetture Alfa Romeo;
  • F. comportamenti lesivi del decoro e dell’immagine dell’Associazione.
    10.5 In qualsiasi caso di perdita della qualità di socio, le erogazioni di denaro già versate non vengono rimborsate. Contro la delibera di esclusione è ammesso ricorso semplice, entro 60 giorni dalla comunicazione, al Presidente.
    10.6 Non possono essere oggetto di esclusione i soci fondatori dell'Associazione.

    Art. 11
    Fondo comune

    11.1 L’esercizio sociale coincide con l’anno solare.
    11.2 Le erogazioni di denaro versate dai soci, le donazioni e le sponsorizzazioni in denaro da parte di terzi e tutti i beni acquistati con tali contributi costituiscono il fondo comune dell’Associazione. Tale fondo, destinato alla copertura delle spese necessarie alla realizzazione degli scopi sociali, è amministrato dal Consiglio di Amministrazione ed è custodito dal Tesoriere nominato tra i propri componenti dallo stesso Consiglio di Amministrazione e incaricato del rendiconto di gestione alla fine di ogni esercizio sociale.

    Art. 12
    Scioglimento dell'Associazione

    12.1 Lo scioglimento dell'Associazione, per qualsiasi causa, è deliberato dal Consiglio di Amministrazione, il quale determinerà anche la destinazione del patrimonio sociale disponibile al momento dello scioglimento.

    Art. 13
    Aree interattive del sito internet dell'Associazione

    13.1 Le disposizioni del presente Statuto vanno rispettate anche nell'ambito della partecipazione alle aree interattive del sito internet dell'Associazione, pena (oltre la cancellazione dei messaggi violatori) l'immediata esclusione dall'Associazione medesima e l'espulsione senza preavviso dalle stesse aree interattive.

    Art. 14
    Responsabilità

    14.1 In alcune sezioni del sito internet dell'Associazione e delle sue aree interattive possono essere contenute anche informazioni che contribuiscono in maniera determinante a migliorare le prestazioni delle automobili. Tuttavia, il Club A.A.R. Cuore Alfista è ben consapevole delle forti limitazioni imposte dal Codice della Strada a questi interventi e, pertanto, avverte i propri soci, i semplici visitatori e gli utenti delle aree interattive del sito internet che alcune delle modifiche indicate possono essere effettuate esclusivamente su vetture destinate all'utilizzo in pista o su spazi privati. L'Associazione, quindi, raccomandando a tutti il rispetto scrupoloso delle norme contenute nel Codice della Strada, declina ogni responsabilità derivante dalla violazione di esse.

    Art. 15
    Rinvio

    15.1 Per tutto quanto non previsto nel presente Statuto, valgono le disposizioni di legge in materia.


    Testo approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 9 marzo 2008




  • Aggiungi commento
    Il contributo verrà inserito solo dopo l'approvazione dello staff del club, a suo insindacabile giudizio.

    Id
    Nome
    Testo



       































    10/05/2015

    Secondo Reid Bigland, Amministratore Delegato Alfa Romeo US, la nuova berlina del Biscione non si chiamerà Giulia. Ancora segreto il suo nome. Di certo però si sa che avrà prestazioni migliori di BMW e Mercedes.

    23/10/2013

    Abbiamo inserito nuovi video di presentazione relativi alla nuova Alfa Romeo 4C, con i quali è possibile conoscere meglio la nuova vettura sportiva del Biscione. Telaio in fibra di carbonio del peso di 70kg circa e motore 1750 turbo, da 0 a 100km/h in poco più di 4 secondi. Una presentazione da non perdere!

    28/06/2011

    Abbiamo implementato la possibilità di inserire commenti ai vari articoli via via pubblicati.
    I commenti verranno però messi online solo dopo l'approvazione dello staff del club, che deciderà a suo insindacabile giudizio.

    27/10/2010

    Drastico taglio ai listini dell’Alfa Romeo 159 in Germania: la media milanese vedrà scendere i suoi prezzi -fino a fine 2010- di cifre che su alcune motorizzazioni sfiorano i 5000 euro. I tagli riguardano sia la berlina che la Sportwagon. Il 1.8 TBi da 200 CV viene così proposto a soli 24.990 euro sulla prima variante di carrozzeria e a 26.340 euro sulla seconda. Si tratta di ribassi pari a ben 4710 euro...

    19/08/2010

    A partire dal prossimo autunno Pininfarina interromperà la produzione delle Alfa Romeo Brera e Spider, destinate così alla pensione dopo cinque anni di carriera commerciale. Ne dà notizia la stessa azienda torinese. “La produzione delle Alfa Romeo - si legge nel bollettino finanziario relativo al primo semestre 2010 - terminerà in autunno”, in ossequio all’accordo firmato con Gian Mario Rossignolo per l’acquisto dei macchinari utilizzati nello stabilimento di Grugliasco.
    L’Alfa Romeo Brera non verrà sostituita da alcun nuovo modello. Identica sorte per la Spider, la cui casella prevista nel piano industriale non ha impedito ai vertici di Fiat di congelare il progetto.

                      

    Amministrazione