Menu
   Home
   Chi siamo
   Iscrizione
   Contatti
   Lo Statuto
   Raduni
   Links
   Le storiche
   Le attuali
   Fotogallery
   Gadgets

Aree tematiche
    1- Cuore Alfista
    2-Posta dall'A.R.
    3-La stampa
    4-Incontri
    5-Sicurezza
    6-Speciali
    7-Gli uomini
    8-Tecnica
    9-Tuning
   10-Le Alfa
   11-Modellismo
   12-Aut.Storico
   13-La Storia
   14-Arese
   15- Pomigliano
   16-Libri
   17-Pol. Aziendali
   18-C.della strada
   19-Rass. stampa
   20-Centenario
   21-Restauri
   22-Le altre
   23-Marchionnate
   24-Materiale
   25-Formula 1

7-Gli uomini
Lorenzo Ramacciotti (1948)
Conosciamo Lorenzo Ramacciotti, responsabile dello Stile Alfa Romeo.
di:    Pubblicato il 04/11/2013    (Letture 62)

Tra le sue creature soprattutto Ferrari e Maserati, ma anche la 4C e la Giulietta, ed ora, forse.... la Giulia.

Giuseppe Merosi
Fu il padre dei motori a doppio albero a cammes

Il progetto della "24 HP" fu commissionato a Giuseppe Merosi direttamente dall'amministratore delegato della Darracq Ugo Stella, nel tentativo di risollevare le sorti dell'azienda, ma sul finire del 1909, quando la progettazione era ormai terminata, Alexandre Darracq decise di vendere la fabbrica ad un gruppo di finanzieri, che fondarono la società ALFA, acronimo di Anonima Lombarda Fabbrica Automobili.

Ugo Gobbato (1888 - 1945)

Ugo Gobbato, nacque a Volpago del Montello (Treviso) il 16 luglio 1888 da una famiglia di piccoli proprietari terrieri; concluse la prima parte dei suoi studi ottenendo la licenza tecnica in una scuola di Treviso, e trovò subito lavoro come apprendista nella officina della centrale idroelettrica della città.

Vittorio Jano (1891 – 1965)

Vittorio Jano nasce a Torino il 12 aprile 1981, figlio di un capotecnico in uno dei due arsenali torinesi. Nel 1909 completa gli studi tecnici all’Istituto professionale operaio di Torino e viene subito chiamato, vista la sua passione, a disegnare automobili in un azienda di auto, la Rapid, e dopo due anni passa alla Fiat già all’epoca un colosso dell’automobile.

Gioacchino Colombo (1903 – 1987)

Gioacchino Colombo nasce a Legnano il 9 gennaio 1903. Giovane quattordicenne, va a lavorare come disegnatore meccanico dove acquisisce una grande esperienza nel campo dei motori diesel e delle turbine a vapore. Per sottolineare la sua grande preparazione tecnica da autodidatta ricordiamo come Enzo Ferrari parla a lungo di Colombo come diplomato in qualche scuola svizzera di ingegneria.

Orazio Satta Puliga (1910 – 1974)

Nasce il 6 ottobre 1910 a Torino dove si laurea al Politecnico in ingegneria meccanica nel 1933 e in ingegneria aeronautica due anni dopo. Dopo il servizio militare come ufficiale di artiglieria, fa l’assistente nel laboratorio aeronautico del Politecnico, quindi nel 1938 entra all’Alfa Romeo, assunto da Ricart.

Wilfredo Ricart (1897 – 1974)

Il suo nome completo è Wilfredo Pelayo Ricart y Medina, ed è un ingegnere spagnolo originario si Barcellona, città dove3 nasce il 15 maggio 1987. Appartiene all’alta borghesia, ha un passato militare, parla cinque lingue, ha una cultura notevole, è appassionato di musica e arte ed è molto portato per il disegno.

Rudolf Hruska (1915 – 1994)

Rudolf Hruska, nasce a Vienna il 2 luglio 1915, da famiglia Boema. Perde la madre a cinque anni e il padre si rifà una vita; lui cresce con i parenti e vive una giovinezza non molto serena. Nel 1935 consegue il titolo di Ingegnere Meccanico e nel 1938 viene assunto dalla Porsche di Stoccarda entrando a far parte del ristretto gruppo di progettisti a contatto con Ferdinand Porsche.

Walter de Silva (1952)

Walter de Silva, è originario di Lecco e figlio d’arte, visto che il padre Emilio era lui stesso un designer. Walter de Silva è un architetto allievo di Renzo Piano ed è chiamato da Hruska in Alfa Romeo. De Silva si definisce a ragione “l’ultimo assunto dall’Alfa”, in quanto entra in azienda proprio nelle settimane in cui la società passa sotto il controllo della Fiat nel 1986.

Pagina 1
   































10/05/2015

Secondo Reid Bigland, Amministratore Delegato Alfa Romeo US, la nuova berlina del Biscione non si chiamerà Giulia. Ancora segreto il suo nome. Di certo però si sa che avrà prestazioni migliori di BMW e Mercedes.

23/10/2013

Abbiamo inserito nuovi video di presentazione relativi alla nuova Alfa Romeo 4C, con i quali è possibile conoscere meglio la nuova vettura sportiva del Biscione. Telaio in fibra di carbonio del peso di 70kg circa e motore 1750 turbo, da 0 a 100km/h in poco più di 4 secondi. Una presentazione da non perdere!

28/06/2011

Abbiamo implementato la possibilità di inserire commenti ai vari articoli via via pubblicati.
I commenti verranno però messi online solo dopo l'approvazione dello staff del club, che deciderà a suo insindacabile giudizio.

27/10/2010

Drastico taglio ai listini dell’Alfa Romeo 159 in Germania: la media milanese vedrà scendere i suoi prezzi -fino a fine 2010- di cifre che su alcune motorizzazioni sfiorano i 5000 euro. I tagli riguardano sia la berlina che la Sportwagon. Il 1.8 TBi da 200 CV viene così proposto a soli 24.990 euro sulla prima variante di carrozzeria e a 26.340 euro sulla seconda. Si tratta di ribassi pari a ben 4710 euro...

19/08/2010

A partire dal prossimo autunno Pininfarina interromperà la produzione delle Alfa Romeo Brera e Spider, destinate così alla pensione dopo cinque anni di carriera commerciale. Ne dà notizia la stessa azienda torinese. “La produzione delle Alfa Romeo - si legge nel bollettino finanziario relativo al primo semestre 2010 - terminerà in autunno”, in ossequio all’accordo firmato con Gian Mario Rossignolo per l’acquisto dei macchinari utilizzati nello stabilimento di Grugliasco.
L’Alfa Romeo Brera non verrà sostituita da alcun nuovo modello. Identica sorte per la Spider, la cui casella prevista nel piano industriale non ha impedito ai vertici di Fiat di congelare il progetto.

                  

Amministrazione