[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 10 - Al di fuori dell'Alfa Romeo
 Notizie dal mondo dell'automobile
 Anche l'affidabilità tedesca sta vacillando?
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Bobby
Presidente



Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: Spoleto


1958 Messaggi

Inserito il - 16/06/2015 : 12:31:37  Mostra Profilo Invia a Bobby un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mercedes, la lettera di un acquirente deluso dal marchio


Immagine:

55,08 KB




Immagine:

116,4 KB




Caro direttore, pensavo fosse amore e invece era un calesse. Se bastasse il titolo di un film, mi fermerei qui per descrivere il mio rapporto con il blasonato marchio Mercedes. Ma la storia che ho vissuto, seppur grottesca e quasi incredibile in alcuni suoi aspetti, non è il frutto di un abile sceneggiatore, ma così densa di episodi realmente accaduti che credo vada raccontata in tutta la sua sequenza per mettere in guardia sulle disavventure che si rischiano di subire anche quando ci si affida a un brand dal nome altisonante.

Dopo anni di soddisfazioni con auto Bmw mi sono avvicinato fiducioso al marchio Mercedes convinto di fare un salto di qualità, sia nel prodotto che nel rapporto con la clientela. E, invece, appena pochi giorni dopo essere diventato proprietario di una Classe C 250 4Matic Premium ho dovuto ricredermi. L' auto acquistata, nuova, superaccessoriata, presso la concessionaria Mercedes di Moncalieri (To), mi è stata consegnata il 22 maggio 2015, con un bel ritardo rispetto a quanto era stato garantito al momento della stipula del contratto (dicembre 2014). Un ritardo, che sarebbe stato addirittura più lungo se non avessi accettato di farmi consegnare una vettura priva della telecamera posteriore per la retromarcia assistita, visto che dal concessionario mi è stato spiegato che tale accessorio era momentaneamente (e per me incredibilmente) indisponibile in fabbrica.




Fin qui, non sarebbe stato niente se la stessa vettura appena quattro giorni dopo la consegna non avesse manifestato un guasto che improvvisamente, mentre ero in viaggio in autostrada verso Milano, la rendeva inutilizzabile: l' improvvisa accensione a catena di varie spie di controllo, dall' Abs all' Esp. Che sfortuna, ho pensato, d' altronde sono cose che possono capitare anche con un' auto nuova. E anche con un' auto di un certo livello… Riportata, quindi, il giorno 5 giugno 2015 alla concessionaria Mercedes di Moncalieri, è stata aperta una procedura di intervento. «Vedrà - mi è stato detto - la cosa si risolverà velocemente… Un contatto da sistemare o un semplice reset e tutto tornerà a posto in un attimo…». E, invece, dopo diverso tempo in sala di attesa, mi è stato comunicato che sarebbe stato necessario ordinare dei ricambi dalla Mercedes Benz in Germania: una procedura però che non poteva essere avviata di venerdì, giorno in cui io mi ero ripresentato alla concessionaria; per cui avrei dovuto attendere il lunedì successivo per l' ordine. E da quel momento almeno altri 3 giorni prima di poter essere certo di riavere la vettura.
Per cui, dovendomi spostare per motivi di lavoro da Torino a Milano, ho chiesto almeno la possibilità di avere in cambio un' auto sostitutiva. Cosa che la concessionaria ha provveduto a fare consegnandomi una Classe A: un' auto, però, totalmente inadeguata al livello della vettura che ho consegnato in riparazione essendo una A180 base priva di qualsiasi comfort di media pretesa e addirittura in pessime condizioni generali (mostrava varie ammaccature e il lunotto spaccato).




La stessa, inoltre, mi è stata consegnata con l' avvertenza da parte del personale della concessionaria che la gratuità dell' uso sarebbe stata garantita esclusivamente per i primi due giorni! A questo punto, sinceramente, stavo per cominciare ad arrabbiarmi. Ma sono riuscito a mantenere la calma… non sapendo, però, che non era ancora finita. Ho, infatti, provato a fare le mie rimostranze rivolgendomi personalmente al Customer Service di Mercedes Benz Italia, nuovamente fiducioso del fatto che un marchio premium come Mercedes si sarebbe distinto nella relazione con un cliente quantomeno in un rapporto diretto. E anche in questo caso l' esperienza è stata totalmente negativa. A un primo contatto, dal quale mi sarei almeno aspettato delle scuse o delle giustificazioni e che sostanzialmente invece si è concluso con una semplice presa d' atto dei fatti, ne sono dovuti seguire molti altri - quasi sempre mossi da me o dalla mia segretaria - per avere chiarimenti sull' andamento delle operazioni di reperimento dei ricambi e d' officina.




Al secondo giorno di colloqui la responsabile del Customer Service mi ha comunicato che i ricambi erano giunti a Moncalieri e che l' auto, di lì a poche ore, sarebbe stata pronta per essere ritirata perché l' intervento era riuscito a risolvere il problema. Mi hanno anche annunciato l' imminente arrivo di una telefonata di conferma dalla concessionaria. Telefonata che non è mai arrivata e che invece, ho effettuato io alla concessionaria quando ormai mancavano pochi minuti alla chiusura serale. È stato allora che ho scoperto che l' intervento che mi era stato preannunciato come risolutore era in realtà fallito. E che per risolvere il problema, visto che la sostituzione di tutti i sensori sospettati del guasto non aveva prodotto vantaggi, occorreva attendere ancora altri giorni, in quanto il capofficina riconosceva la sua totale impossibilità a procedere a ulteriori tentativi e di essere in attesa di non meglio chiarite ulteriori indicazioni dalla Germania. Al terzo giorno di colloqui con il Customer Service, comunque, - sorpresi del fatto che la mia segretaria comunicasse loro che il problema non era stato ancora risolto - mi veniva fatto sapere che la Classe A, riconosciute le sue pessime condizioni, mi sarebbe stata a sua volta sostituita con una Classe C. Finalmente un barlume nel buio, ho pensato… E invece è arrivata l' ennesima ciliegina sulla torta.
Tralasciando le condizioni di questa Classe C (di vecchia serie, scarna di accessori e di lungo corso visti i suoi 57000 Km sulle spalle), la «nuova» auto sostitutiva mi veniva consegnata con un documento di autorizzazione alla guida con le generalità totalmente errate: ovvero, con il nome di un altro nonostante l' indirizzo fosse comunque corretto. Inutile, a questo punto, tentare l' ennesimo intervento al Customer Service dove ognuno si dichiarava «estraneo al problema»… E qui mi fermo perché a tutt' oggi resto in attesa di poter guidare la mia nuova Mercedes Benz C250 4Matic Premium, che di premium, però, al momento a me ne ha sicuramente dati molto pochi... Se questa è Mercedes e se questo è il metodo con cui viene trattato un cliente Mercedes, per quanto mi riguarda garantisco che mi terrò ben lontano dalla stella. D' altronde nel firmamento delle auto, come ho avuto modo di verificare con tanti altri marchi, c' è sicuramente chi, nei servizi commerciali e di assistenza, brilla molto di più.




Daniele Cavaglià, Moncalieri (To)





llengui
Tesoriere



Regione: Campania
Prov.: Caserta
Città: Caserta


2107 Messaggi

Inserito il - 16/06/2015 : 12:40:40  Mostra Profilo Invia a llengui un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
bellissima esperienza





Torna all'inizio della Pagina

Bobby
Presidente



Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: Spoleto


1958 Messaggi

Inserito il - 16/06/2015 : 12:43:15  Mostra Profilo Invia a Bobby un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sarebbe ora che questo diavolo di predominio tedesco accenni a calare. Quanto meno che la gente si renda conto che i problemi stanno ovunque. Lettere come questa le ho sempre lette, non sono una novità, è che poi si tende sempre a dimenticarle in ossequio ad una affidabilità e qualità che ormai sono soltanto una leggenda.

Torna all'inizio della Pagina

Romeo.78
Amministratore



Regione: Basilicata
Prov.: Potenza
Città: potenza.auto:GIULIETTA 1.6 - 159 TBI-145 1.6 BOXER


9380 Messaggi

Inserito il - 19/06/2015 : 11:57:01  Mostra Profilo Invia a Romeo.78 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
L'affidabilità tedesca per me è stata ed è soltanto una convinzione popolare di persone che di auto e motori non ne capiscono molto. E poi la gente è così ignorante da comprare una Mercedes con la convinzione di avere un'auto totalmente tedesca senza neanche sapere che sotto il cofano ha un motore Renault.


Torna all'inizio della Pagina

oscarjus
Staff



Regione: Lombardia
Prov.: Bergamo
Città: Costa di Mezzate


2503 Messaggi

Inserito il - 25/06/2015 : 17:09:40  Mostra Profilo Invia a oscarjus un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Proprio coì Romeo ....di solito queste persone sono così erroneamente convinti che ragionano in senso assoluto uscendo per esempio con frasi del tipo "dai sii obbiettivo una Mercedes è migliore di una Alfa"

Capito no? .....dobbiamo essere obbiettivi!!!

Torna all'inizio della Pagina

Mark57
Ministro degli esteri Francese



Regione: Piemonte
Prov.: Alessandria
Città: Acqui Terme - Alfa 156 2.0 TS - MiTo 1.4 155 CV


2630 Messaggi

Inserito il - 25/06/2015 : 19:30:36  Mostra Profilo Invia a Mark57 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Pienamente d'accordo...io poi come sapete quando sono in famiglia guido (ahimè) proprio una Classe B...ormai ha 26000 km...finora nessun problema di rilievo, ma è troppo asettica...non "parla" al conducente/pilota...e per i miei gusti lo sterzo è troppo morbido alle alte velocità e nelle manovre un po' veloci la vettura rolla abbastanza...che dire...non è certo un'Alfa!!!
Dimenticavo...al momento dell'acquisto una delle chiavi era di un'altra auto (non apre né elettronicamente né meccanicamente con l'anima di metallo, che loro chiamano "spadino")...ovviamente non ce ne siamo accorti fino ad un mese fa (ci siam fidati del venditore, che avrebbe dovuto controllare al momento della consegna ) ed abbiamo approfittato del tagliando per richiedere una nuova chiave...ovviamente non in garanzia...richiesti 290 Euro + manodopera all'arrivo della chiave per la codifica (circa 38 euro...)...in teoria i tempi avrebbero dovuto essere di una settimana, ma finora nessuna notizia...

Un abbraccio a tutti...!!!

Mark57
Torna all'inizio della Pagina

Romeo.78
Amministratore



Regione: Basilicata
Prov.: Potenza
Città: potenza.auto:GIULIETTA 1.6 - 159 TBI-145 1.6 BOXER


9380 Messaggi

Inserito il - 26/06/2015 : 16:30:09  Mostra Profilo Invia a Romeo.78 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Che bello


Torna all'inizio della Pagina

Mark57
Ministro degli esteri Francese



Regione: Piemonte
Prov.: Alessandria
Città: Acqui Terme - Alfa 156 2.0 TS - MiTo 1.4 155 CV


2630 Messaggi

Inserito il - 27/06/2015 : 14:27:28  Mostra Profilo Invia a Mark57 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Vedrò i tempi...ed i costi alla fine di tutto...spero bene!!!

Un abbraccio a tutti...!!!

Mark57
Torna all'inizio della Pagina

GianniS
Utente Junior

Città: Hosenruck


56 Messaggi

Inserito il - 06/05/2017 : 15:04:39  Mostra Profilo Invia a GianniS un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E' sempre quella benedetta elettronica. Sono due anni che ho una mercedes A200 cdi 4matic. Finora nessun problema. Il bello è che di danno 5 anni di garanzia e dieci anni di servizio gratis (compresi i pezzi di ricambio, meno i liquidi). Quando l'Euro è sceso alla parità con franco svizzero mi hanno fatto il 20% di sconto e regalato 4 ruote con pneumatici invernali. Non è scattante come un'alfa, ma qui da noi vai a 50, 80 e 120 km/h. Sgarri un tantino e ti piombano multe e ritiri di patente. Quindi conviene rimanere calmi.
Con tutto quel benedetto aumento della popolazione negli ultimi dieci anni (da 7 milioni siamo passati a 8 e mezzo più 360'000 frontalieri che ogni giorno entrano e escono) il traffico è quasi sempre intasato. Quindi si va in treno. Sono passati i bei tempi.
Adesso c'è la moda delle Tesla... Mah! Dove andremo a finire.... Tutti in bicicletta e la Ferrari nel garage sempre ferma però, tanto per togliersi un soddisfazione.

Torna all'inizio della Pagina

oscarjus
Staff



Regione: Lombardia
Prov.: Bergamo
Città: Costa di Mezzate


2503 Messaggi

Inserito il - 10/05/2017 : 12:56:47  Mostra Profilo Invia a oscarjus un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Le Tesla iniziano a vedersi anche nella Bergamasca inoltre diversi imprenditori che vogliono pubblicizzare l'Azienda Green (che va molto di moda) sono in attesa della Tesla da soli €40.000 (ora mi sembra che ci sia solo la tipo "S" da €100.000.
Probabilmente il futuro sarà l'elettrico telecomandato senza nemmeno il conducente!!!

Torna all'inizio della Pagina

GianniS
Utente Junior

Città: Hosenruck


56 Messaggi

Inserito il - 10/05/2017 : 16:01:27  Mostra Profilo Invia a GianniS un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Adesso entra in produzione il Microlino (assomiglia alla vecchia Isetta) e viene prodotto in Italia se non sbaglio.

Qui il sito:

http://www.micro-mobility.com
Torna all'inizio della Pagina

oscarjus
Staff



Regione: Lombardia
Prov.: Bergamo
Città: Costa di Mezzate


2503 Messaggi

Inserito il - 11/05/2017 : 17:20:42  Mostra Profilo Invia a oscarjus un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Questo mi era sfuggito....
Comunque qui in italia la mobilità urbana elettrica è ostacolata infatti a Trento hanno iniziato a multare gli hoverboard e gli skateboard i monopattini elettrici mettendoli alla stessa stregua di ciclomotori e appioppando multe di €1200 per guida senza casco circolazione senza targa assicurazione e bollo oltre a sottrazione di 5 punti patente e confisca del veicolo!
Pertanto compratevi un alfa piuttosto che quegli strani aggeggi elettrici!

Torna all'inizio della Pagina

Mark57
Ministro degli esteri Francese



Regione: Piemonte
Prov.: Alessandria
Città: Acqui Terme - Alfa 156 2.0 TS - MiTo 1.4 155 CV


2630 Messaggi

Inserito il - 11/05/2017 : 21:57:25  Mostra Profilo Invia a Mark57 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
oscarjus ha scritto:


Pertanto compratevi un alfa piuttosto che quegli strani aggeggi elettrici!


Ben detto!!!

Un abbraccio a tutti...!!!

Mark57
Torna all'inizio della Pagina

GianniS
Utente Junior

Città: Hosenruck


56 Messaggi

Inserito il - 19/05/2017 : 10:41:31  Mostra Profilo Invia a GianniS un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Hai Ragione Oscarjus!

Di recente è stato pubblicato uno Studio del SCCER (Swiss Competence Center for Energy Research) sul traffico privato futuro. Si presuppone che entro il 2030 circa il 50% delle automobili saranno elettriche e che nel 2070 tutti i veicoli saranno elettrici. Bene, per coprire il fabbisogno di energia occoreranno ca. 28 Terawatt/h, pari a due Volte la capacità della centrale termonucleare di Gösgen. Visto poi che entro il 2050 (se non passa il Referendum di questa domenica) veranno chiuse tutte le centrali nucleari, mi chiedo dove diavolo andremo a prendere tutta questa energia.

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
© Club Cuore Alfista Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,67 secondi. Herniasurgery.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000