[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 10 - Al di fuori dell'Alfa Romeo
 Normativa automobilistica
 Tolleranza "zero"
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Mark57
Ministro degli esteri Francese



Regione: Piemonte
Prov.: Alessandria
Città: Acqui Terme - Alfa 156 2.0 TS - MiTo 1.4 155 CV


2630 Messaggi

Inserito il - 25/04/2009 : 14:38:56  Mostra Profilo Invia a Mark57 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Da Tiscali.motori (in collaborazione con OmniAuto.it:

Lo zero della discordia

Gli inasprimenti delle multe sono numerosi, ma è soprattutto l'alcol nel mirino dell'esecutivo. La stretta riguarderà in particolare i neopatentati (chi ha la licenza di guida "B" da meno di tre anni), chi ha meno di 21 anni e gli autisti professionali: per loro, il limite scenderà da 0,5 grammi di alcol per litro di sangue (una soglia che vale per tutti) a zero. Basterà una bevanda alcolica con gradazione superiore a 1,2 gradi circa per "essere fuori" e venire sanzionati in modo pesante: 200 euro se il tasso alcolemico sarà superiore allo zero e fino a 0,5 grammi. Che diventano 400 euro se il guidatore, sotto l'effetto di alcol, ha pure causato un incidente (anche senza feriti). Non soltanto: è possibile che per tutti (guidatori esperti inclusi), il limite scenda da 0,5 a 0,2 grammi di alcol per litro di sangue, anche se questa modifica non è presente nel Testo unificato.

E proprio la "tolleranza zero" è materia di discordia tra i politici. Se il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Maurizio Sacconi e il Ministro dell'Interno Roberto Maroni sono convinti della sua necessità, il Ministro delle Politiche Agricole Luca Zaia è sicuro del contrario. "Non possiamo pensare che chi beve due bicchieri di vino, pari a 0,5 grammi di alcol nel sangue, sia un ubriaco", ha detto, spiegando che, a suo parere, gli incidenti stradali sono provocati soprattutto da altri fattori: volume altro dell'autoradio, telefonino nella mano del guidatore, sigaretta tra le dita, stanchezza, droga. Insomma, ha detto Zaia, "i produttori di vino non devono diventare il capro espiatorio".


Batoste per gli ubriachi fradici

Inasprimento in arrivo anche per chi guida con un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro: il minimo di arresto sale dagli attuali tre mesi a sei. In alternativa al carcere, c'è l'affidamento ai servizi sociali: assistenza alle vittime della strada e alle loro famiglie. Ma non basta: l'ubriaco (con oltre 1,5 grammi) che provoca un incidente mortale verrà punito con il raddoppio della sanzione (da 1.500 euro passa a 3.000), il ritiro immediato della patente, la revoca della licenza di guida con impossibilità di conseguirne una nuova prima di cinque anni, la reclusione da tre a dieci anni (pena aumentata fino a 15 anni nel caso di morte di più persone) e, dopo la sentenza di condanna, la confisca penale del veicolo (vuol dire che non viene più restituito), purché non appartenga ad altri.

Anche in questo caso, molti automobilisti avanzano dubbi sulle misurazioni del tasso alcolemico, sulle norme che regolano l'accertamento dello stato d'ebbrezza, sulla possibilità di individuare con esattezza (e oltre ogni ragionevole dubbio) la quantità di alcol nel sangue nel guidatore al momento del sinistro.



Un abbraccio a tutti...!!!

Mark57

Romeo.78
Amministratore



Regione: Basilicata
Prov.: Potenza
Città: potenza.auto:GIULIETTA 1.6 - 159 TBI-145 1.6 BOXER


9380 Messaggi

Inserito il - 25/04/2009 : 19:39:07  Mostra Profilo Invia a Romeo.78 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
In questo modo pero' non potremo berci neanche una birra quando ceniamo fuori casa, forse e' un po' esagerato.


Torna all'inizio della Pagina

Boxer33.mo
Utente Super


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Modena
Città: Formigine


715 Messaggi

Inserito il - 25/04/2009 : 20:14:19  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Boxer33.mo Invia a Boxer33.mo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
In pratica se passa il decreto bisogna stare attenti anche a non superare un certo numero di "Mon Cheri", sennò appioppano 200 euro di multa per qualche cioccolatino liquoroso.
Mi sembra che comunque si stia esagerando, appoggio in pieno le parole del ministro Zaia.


Torna all'inizio della Pagina

Anfortas
Utente Super



Regione: Lombardia
Prov.: Como


1900 Messaggi

Inserito il - 26/04/2009 : 12:12:46  Mostra Profilo Invia a Anfortas un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
come al solito la storia non insegna niente a nessuno....

Ve lo ricordate il "proibizionismo" americano??

IMHO
Il problema è che chi ha questo "vizietto" (in realtà è un grosso problema) non viene certo dissuaso dal continuare a bere e guidare, farebbero meglio a fare leggi serie contro l'alcoolismo e a favore della sua prevenzione
Lo stesso è per quelli che sono dediti a quelle altre sostanze leggere e pesanti (e si sa che la cocaina dà un senso di onnipotenza) che non vanno molto d'accordo con la guida (ma i controlli li fanno solo in caso di incidenti gravi)
sono solo Ipocriti.

Torna all'inizio della Pagina

Mark57
Ministro degli esteri Francese



Regione: Piemonte
Prov.: Alessandria
Città: Acqui Terme - Alfa 156 2.0 TS - MiTo 1.4 155 CV


2630 Messaggi

Inserito il - 26/04/2009 : 17:03:38  Mostra Profilo Invia a Mark57 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Diciamo che, almeno dalle mie parti, i controlli sono molto frequenti da parte di tutte le Forze dell'Ordine, soprattutto nei fine-settimana e non solo in caso di incidenti!
Si tratta certo di un problema di rilievo, che va ben oltre la sicurezza stradale, se considerate che si cominciano a vedere in Pronto Soccorso ragazzini/e (eh sì...anche femminucce...) di 13-14 anni in coma etilico....a questo punto mi chiedo: ma le loro famiglie, i loro genitori dove sono???
I giovani sono il futuro della Nazione e della sua società....bisogna sensibilizzarli meglio, controllarli...i tempi non sono buoni!
Scusate la divagazione...ma i ragazzini saranno anche gli automobilisti di domani (senza contare ciclomotori e quadricicli vari...)!

Un abbraccio a tutti...!!!

Mark57
Torna all'inizio della Pagina

Anfortas
Utente Super



Regione: Lombardia
Prov.: Como


1900 Messaggi

Inserito il - 26/04/2009 : 17:23:41  Mostra Profilo Invia a Anfortas un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mark57 ha scritto:

Diciamo che, almeno dalle mie parti, i controlli sono molto frequenti da parte di tutte le Forze dell'Ordine, soprattutto nei fine-settimana e non solo in caso di incidenti!
Si tratta certo di un problema di rilievo, che va ben oltre la sicurezza stradale, se considerate che si cominciano a vedere in Pronto Soccorso ragazzini/e (eh sì...anche femminucce...) di 13-14 anni in coma etilico....a questo punto mi chiedo: ma le loro famiglie, i loro genitori dove sono???
I giovani sono il futuro della Nazione e della sua società....bisogna sensibilizzarli meglio, controllarli...i tempi non sono buoni!
Scusate la divagazione...ma i ragazzini saranno anche gli automobilisti di domani (senza contare ciclomotori e quadricicli vari...)!

Un abbraccio a tutti...!!!


E' vero,
ai miei tempi (La Febbre del Sabato Sera ) La discoteca era cara, ma la prima consumazione era gratis e come ragazzini prendavamo il whisky per sentirci grandi, ma era più acqua che alcool; la seconda consumazione era carissima, i soldi erano pochi, così non prendavamo mai nulla; anche nelle feste (organizzate con le collette tra di noi) l'alcool era troppo caro.
IMHO
Forse i ragazzi di adesso hanno troppi soldi a disposizione. ??
Forse non c'era così disponibilità di alcool ??
Bisogna anche dire che se arrivavi a casa "alticcio" ... le conseguenze erano terribili.

Torna all'inizio della Pagina

Boxer33.mo
Utente Super


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Modena
Città: Formigine


715 Messaggi

Inserito il - 26/04/2009 : 17:32:18  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Boxer33.mo Invia a Boxer33.mo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
anfortas ha scritto:
Forse i ragazzi di adesso hanno troppi soldi a disposizione. ??
Forse non c'era così disponibilità di alcool ??
Bisogna anche dire che se arrivavi a casa "alticcio" ... le conseguenze erano terribili.


Tutte e tre le cose messe insieme secondo me, troppi soldi a disposizione ma sopratutto non conoscono il reale valore del denaro, quindi sono più disposti a spendere.
Disponibilità alcolica sicuramente aumentata, con promozioni, free drink e gestori che non si fanno tanti scrupoli, teoricamente a chi è sotto i 16 anni l'alcool non si può vendere, ma non ci badano neppure loro, inoltre genitori che sono diventati troppo permissivi.


Torna all'inizio della Pagina

Mino146
Utente Super



Regione: Puglia
Prov.: Bari
Città: Bari


1954 Messaggi

Inserito il - 27/04/2009 : 02:58:00  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Mino146  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Mino146 Invia a Mino146 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il problema dei ragazzini di oggi è che prendono troppe poche "botte" ....
Quando io andavo a scuola e la maestra o la prof mi metteva una nota , tornavo a casa e pigliavo il resto , mentre adesso o vengono picchiati i professori , o vengono derisi o come ho letto su un quotidiano qualche giorno fa , nel lazio un 14enne finisce il compito di greco e si butta giù dal 4° piano ......
Chissà dove andremo a finire .....
Torna all'inizio della Pagina

Romeo.78
Amministratore



Regione: Basilicata
Prov.: Potenza
Città: potenza.auto:GIULIETTA 1.6 - 159 TBI-145 1.6 BOXER


9380 Messaggi

Inserito il - 27/04/2009 : 13:50:27  Mostra Profilo Invia a Romeo.78 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
A dire il vero questi ragazzini under 18 non li capisco proprio e li vedo sempre piu' sbandati, ormai tra loro e' diventata una moda consumare alcool e non solo, proprio qualche giorno fa mentre lavoravo ho notato due ragazze che sicuramente avevano marinato la scuola ed erano sedute su una gradinata con una bottiglia di vino in mano, che schifo.
Poi mi viene tanta voglia di prendere a calci nel di dietro quei tanti ragazzi che indossano quei pantaloni che non sono a vita bassa ma addirittura la vita gli arriva quasi alle ginocchia, tanto che hanno grandi difficolta' a camminare, si puo' definire moda questa?
Forse saro' retro' ma non li capisco.


Torna all'inizio della Pagina

Anfortas
Utente Super



Regione: Lombardia
Prov.: Como


1900 Messaggi

Inserito il - 28/04/2009 : 21:47:07  Mostra Profilo Invia a Anfortas un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
romeo.78 ha scritto:

Poi mi viene tanta voglia di prendere a calci nel di dietro quei tanti ragazzi che indossano quei pantaloni che non sono a vita bassa ma addirittura la vita gli arriva quasi alle ginocchia, tanto che hanno grandi difficolta' a camminare, si puo' definire moda questa?
Forse saro' retro' ma non li capisco.

Bè, ai miei tempi erano talmente stretti che "sporgeva tutto"

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
© Club Cuore Alfista Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,29 secondi. Herniasurgery.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000